Articoli

FINE DI UN CICLO DI 7 ANNI, CON L’AUGURIO DI…

Con il 2019 si chiude un ciclo di 7 anni, cominciato nel 2012, per molti di noi un anno chiave, di cambiamenti visibili e invisibili. Le civiltà più antiche, dalle precolombiane alle egizie pensavano che il tempo della vita fosse diviso in cicli settennali di trasformazione. Il Sufismo, corrente mistica islamica, suddivideva in cicli di 7 anni i 4 Tempi della vita umana: Il Tempo della Crescita (7-14-21-28) il Tempo della Stabilità, come realizzazione personale e ricerca di equilibrio (28-56) il Tempo della Prosperità, dall’amore di sé a quello per gli altri (56-84) e l’ultimo ( 84-112), Il Tempo della Saggezza o della libertà dell’anima.

La medicina moderna ha confermato il nostro rinnovo cellulare (ad eccezione di quello del sistema nervoso) ogni 7 anni e anche la psicologia individua in fasi di 7 anni il nostro percorso di crisi e rigenerazione. Niente di sorprendente in fondo, se pensiamo a quanto spesso il numero 7 compare: 7 sono i chakra; 7 gli organi del corpo umano; 7 i colori dell’arcobaleno; 7 le note musicali; 7 i giorni della Creazione; 7 i peccati capitali e gli Arcangeli; 7 le divinità secondo la Cabala Ebraica; 7 il numero della completezza per il Buddhismo; 7 gli attributi di Allah; 7 i cicli dei pitagorici.

Chiudere un ciclo e iniziarne un altro è estremamente stimolante, ma lasciare andare un periodo della nostra vita non è mai facile. Approfitto dell’occasione dunque per inviare qui sotto la mia personalissima lista di auguri, a voi tutti l’invito d’aggiungere voci all’elenco ”con l’augurio di”:

– Di uscire dal girone infernale e chiuso del tempo (che non esiste)
– Di accettare ciò che non puoi cambiare
– Di ridere sulla vita ad occhi aperti
– Di fregartene di ciò che penseranno/diranno/faranno…
– Di trovare una casa nel cuore di qualcuno
– Di capire il segreto della vita (che non è mai stato nascosto)
– Di attrarre ciò che vuoi davvero
– Di provare gratitudine per quello che hai già
– Di scoprire la libertà nell’amore per l’altro
– Di suscitare un piccolo sorriso in tutti quelli che incontri
– Di sognare in grande, oltre la paura
– Di partire anche soltanto con la fantasia in un altrove tutto per te…

Nel 2020 tout est possible! è il momento di vibrare alto! Vi abbraccio!

PER L’ANNO PROSSIMO: CHIEDI LA LUNA!

È la fine dell’anno. Tempo di propositi e speranze. E puntuale l’orologio mediatico e semplificatore di un certo tipo di comunicazione pseudo-esoterica ripropone suggerimenti in versione new age, come la Legge dell’Attrazione. Ma certo in una versione talmente banalizzata da risultare francamente incomprensibile. Ci viene detto infatti, che basta desiderare fortemente qualcosa perché si realizzi. Il campo quantico ricreerebbe la realtà invocata.

Obiezione logica e invincibile, come un teorema: se A esprime il desiderio opposto di B, per uno dei due la legge non funzionerà.
Chiaro. Evidente. L’Ego non può condizionare il campo quantico.

Allora facciamo un passo indietro. L’Universo vibra costantemente, nel vuoto del quantum le onde elettromagnetiche sono in continuo movimento. La legge di risonanza regge l’Universo. Esattamente come nella chimica, una tale vibrazione ha un tale effetto e degli effetti modificatori. Il campo quantico quindi risponde a come siamo, alle energie che emettiamo. Quindi, se pensiamo, sentiamo che una cosa è possibile, non la determiniamo, ma vibriamo alla buona frequenza per intercettarla fra le possibili evoluzioni di quella situazione.

La richiesta – se vogliamo chiamarla così – dev’essere fatta dunque in un stato di coscienza alterato (tipico della meditazione profonda ad esempio), per non limitarsi ad emettere un semplice desiderio (frutto dell’Ego), ma per provare l’emozione di quella realtà, anticiparla come già avvenuta.
In altre parole, si tratta di stimolare l’immaginazione ma un’immaginazione senza confini, perché siamo capaci di censurarci persino quando sognamo. Dobbiamo fare dei nostri sogni una scelta agita, non un desiderio!
E come sempre i poeti ci arrivano prima, con la scorciatoia dell’intuizione magica.

 

“Dimentica la sicurezza. Vivi dove temi di vivere.
Distruggi la tua reputazione. Sii famoso.”
(Gialal al-Din Rumi)